Swisscoin, una tipologia di criptovaluta che ha suscitato alcune perplessità

0
986
swisscoin

Il mercato delle criptovalute sta conoscendo un’espansione senza pari: infatti oltre al Bitcoin, che rappresenta la moneta digitale libera più utilizzata al mondo, stanno nascendo altre valute omologhe, tra cui rientra anche Swisscoin, una moneta svizzera che viene scambiata e proposta da vari siti di trading online.

Ma cerchiamo di capire quali sono le caratteristiche di questa criptovaluta, quali sono i margini di guadagno che assicura e quali sono i suoi pro e contro.

Che cos’è Swisscoin?

Swisscoin fa parte delle cosiddette criptovalute, vale a dire monete digitali ce non sono soggette alle normali regole bancarie.

La libertà di scambio e la crittazione dei dati del venditore e del compratore rappresentano poi un maggiore fattore di attrazione per gli investitori, tant’è che il mercato di riferimento è letteralmente esploso negli ultimi tempi.

Come funziona?

Rispetto alle normali criptovalute, che come abbiamo detto non sono governate da alcuna autorità vigilante, Swisscoin è gestito da una società che ha sede in Svizzera, la Euro Solution GmbH.

Questa compagnia a sua volta sembra dirottare il denaro degli investitori in Germania, per poi non lasciare alcuna traccia, o forse addirittura riparare in qualche paradiso fiscale.

Questo modus operandi, decisamente poco trasparente, è stato oggetto di critiche da parte dei trader online, molti dei quali hanno gridato alla truffa.

Ad ogni modo il sistema di funzionamento di Swisscoin si basa sull’acquisto di pacchetti di valuta digitale da parte di ogni singolo trader, che riceverà in teoria un guadagno derivato dalle oscillazioni di questa moneta sul mercato, ripartito in base al quantitativo di criptovaluta acquistato.

In realtà rispetto al Bitcoin – l’unica criptovaluta che fino ad ora ha riscontrato buoni rendimenti sul mercato – le quotazioni di questa valuta digitale sono molto basse e ondivaghe, il che ricalca l’andamento di altre criptovalute, di cui abbiamo già avuto modo di parlare in altre occasioni.

Anche le modalità di funzionamento di Swisscoin – secondo le quali più pacchetti si compra più si guadagna, sembrano ricalcare il classico schema Ponzi piramidale, su cui si fondano alcuni metodi di guadagno online: infatti i veri guadagni sono quelli che l’azienda svizzera si garantirebbe direttamente dalle tasche degli investitori.

Per il piccolo trader dunque la possibilità di guadagno sarebbe molto esigua, dato che gli utili sono ripartiti a poche persone, le quali fungerebbero da esempio per invogliare altri investitori ad acquistare moneta digitale.

Swisscoin: sistema legale o truffa?

Attualmente Swisscoin non ha ricevuto alcun provvedimento giudiziario in Italia, il che rende questo sistema di investimento ancora legale nel nostro paese; tuttavia molte persone stanno cercando di intentare un’azione legale collettiva, col preciso scopo di farsi rimborsare l’investimento iniziale.

Una strada dura e che molto probabilmente porterà qualche risultato nel giro di parecchi anni.

Ecco perché vi consigliamo di prestare molta attenzione nel momento in cui decidete di investire nel mercato online delle criptovalute e di rivolgervi solo a trader certificati dalla Consob, l’autorità italiana che si occupa di vigilare sulle transazioni finanziarie nel nostro paese.