L’importanza di un buon business plan per ottenere un prestito

0
252

Il business plan è un documento decisivo per le aziende. Prima di tutto serve a mettere nero su bianco le strategie e le caratteristiche dell’attività. Seconda cosa, con un buon business plan articolato si può ottenere un prestito.

E’ importante realizzare un piano d’azione ben strutturato, questo è vero. La prima cosa importante però è proprio farlo. Sono tanti gli imprenditori che si lanciano nella nuova avventura senza pianificare niente e senza sapere se il budget che hanno è sufficiente per gestire l’impresa.

Tot motivi per cui è importante realizzare il business plan

Come ci spiega software business plan, esistono diversi motivi per realizzare un business plan di buona qualità e questo non significa creare un testo pieno di tecnicismi. Ancora una volta infatti, la semplicità premia.

  1. Vi permette di capire subito se c’è qualche aspetto da rivedere oppure se ci sono cose che non avevate preso in considerazione.
  2. Potete analizzare quali sono i canali di vendita, gli investimenti che vi occorrono, come gestire il personale etc. in pratica, avete portato nero su bianco le cose che vi occorrono e quanto vi costa. Un elemento fondamentale per chiedere un prestito.
  3. All’interno del business plan definite anche gli obiettivi economici e finanziari. Sia gli obiettivi di fatturato mensili e annuali, sia quelli a lungo periodo, magari 5 anni.
  4. Nel piano d’azione mettete in conto dei piani B e C. Si perché le cose possono cambiare e voi dovete cadere in piedi. Se si palesasse lo scenario peggiore in assoluto, come affronterete la situazione?
  5. Vi occorre un business plan ben realizzato perché è proprio sulla sua base che voi potete o meno ottenere dei soldi. Che sia un potenziale socio, una società finanziaria, una banca o un venture capital.

Come si sente dire spesso “abbiamo solo un’occasione per fare una buona prima impressione”. Sfruttiamola, è importante. Quindi oltre a creare un business plan vincente occorre anche prepararsi un elevator pitch, cioè il discorso che potete fare a chi vi ascolta in un minuto, al massimo due. Se piace, avete sicuramente molte più probabilità di ottenere il vostro prestito. In questo ipotetico discorso voi dovete illustrare le caratteristiche, l’originalità e la particolarità dei prodotti e dei servizi. Dovete descrivere la clientela e perché dovrebbe acquistare da voi e non da un altro. Quali esigenze hanno e come si possono soddisfare.

Cosa contiene un business plan?

  • Analisi della concorrenza e del mercato. Occorre fare uno studio molto approfondito per avere tutti i dati che vi occorrono.
  • Descrizione dei prodotti e dei servizi. Cosa producete o vendete?
  • Dovete realizzare un piano di marketing che è l’insieme di tutte quelle azioni che dovete fare per raggiungere gli obiettivi aziendali. Deve risultare stimolante per chi la legge, chiara e sintetica. Qui viene spiegato anche come è stato ottenuto un preciso prezzo di vendita.
  • Piano organizzativo: come si svolge la realizzazione e la commercializzazione del prodotto.
  • Piano economico: è difficile realizzare un piano economico ma comunque non impossibile. Non dovete nemmeno spendere grandi cifre contando che ci sono software che lo fanno per voi. Dovete fare come prima cosa una stima dei ricavi, valutare i volumi di produzione, quali sono i costi fissi e gli investimenti.