Prestiti sul web: le tipologie disponibili

0
64

Negli ultimi anni, sono aumentate notevolmente le richieste di prestiti. Complice anche il web e la facilità di invio dell’istanza di accesso al credito, sia privati sia famiglie hanno avuto la possibilità di ottenere denaro per realizzare progetti di vario tipo. Sono messi a disposizione da numerosi istituti di credito. Tra le opzioni più popolari è il caso di ricordare i prestiti personali IBl banca.

Ma quali sono di preciso le soluzioni disponibili per chi vuole chiedere un prestito? Tra i prodotti più gettonati troviamo indubbiamente il prestito personale, pensato per chi ha bisogno di una determinata cifra e non vuole vincoli per quanto riguarda la gestione della spesa.

Il prestito personale è infatti privo di qualsiasi finalità e non obbliga il beneficiario alla presentazione di un giustificativo di spesa.

Altri finanziamenti: ecco cosa sapere

Quando si parla di finanziamenti parliamo di una concessione di denaro da parte di un istituto di credito o ente certificato ad un privato. Esistono differenti tipologie di prestiti: il prestito finalizzato che ha come scopo l’acquisto di un bene o un servizio; al contrario il prestito non finalizzato è una forma di finanziamento la cui erogazione non è subordinata a nessun tipo di acquisto. Pertanto mentre il prestito finalizzato viene erogato al negoziante, il prestito non finalizzato permette una maggiore libertà al richiedente che può usufruire dell’importo richiesto in autonomia.

Cosa sapere prima di richiedere un prestito

Prima di richiedere un prestito, è necessario controllare alcuni aspetti. Prima di tutto, è bene appurare l’entità delle proprie entrate e capire se un eventuale finanziamento è sostenibile o meno. Vi consigliamo d’informarvi sui requisiti che dovete avere per poter richiedere un prestito personale. L’infografica di IBL Banca vi aiuterà proprio nel percorso di richiesta del vostro prestito bancario.

Fondamentale è anche controllare il contratto e, per esempio, analizzare i dettagli relativi al TAN e al TAEG. Il primo rappresenta il tasso annuo calcolato sul prestito. Il TAEG, invece, è un indicatore che palesa il costo complessivo del prestito, prendendo in considerazione voci come la polizza aggiuntiva e la gestione della pratica.

Confrontando il TAEG di diversi finanziamenti, è possibile individuare in pochi secondi quello più conveniente.