Quotazione petrolio: cos’è, come si determina e da quali fattori è influenzata

0
621
quotazione-petrolio

Nonostante il futuro energetico globale tenda verso l’impiego di fonti pulite, rinnovabili e alternative ai combustibili fossili, il petrolio a livello economico è ancora considerato un punto di riferimento per determinare il prezzo finale dell’energia.

Le sue quotazioni, che sono scambiate nelle principali borse mondiali, a tutt’oggi subiscono variazioni innumerevoli, che hanno dirette conseguenze sugli indici economici principali.

Per questo conoscere la quotazione del petrolio è di fondamentale importanza per porte analizzare i movimenti macroeconomici globali e adottare una strategia finanziaria il più possibile vincente.

Perciò nei paragrafi che seguono cercheremo di capire che cosa sono le quotazioni del petrolio, come si determinano e da quali fattori vengono generalmente influenzate.

Quoazione petrolio: che cos’è ?

La quotazione del petrolio è costituita dalle oscillazioni del suo costo all’interno del mercato azionario.

Di norma il prezzo fa riferimento a un barile di greggio, un’unità di misura che corrisponde circa a 159 litri di materia prima.

I mercati di riferimento per lo scambio delle quotazioni del petrolio sono due:

  • il New York Mercantile Exchange;
  • l’International Petroleum Exchange, con sede a Londra.

Il Brent: il punto di riferimento mondiale per la quotazione petrolio

All’interno di questi due mercati borsistici vengono quotati due tipologie di petrolio differente, ossia il Brent, che viene scambiato all’interno della borsa londinese, e il WTI – acronimo di West Texas Index – il quale invece appartiene al mercato americano.

Il Brent di norma è il petrolio di riferimento per gli scambi borsistici: infatti il suo prezzo di riferimento è adottato nel 60% delle transazioni mondiali; per quanto riguarda invece il WTI, questo viene scambiato soltanto all’interno del mercato statunitense.

Il prezzo del petrolio in tutto il mondo è stabilito in dollari statunitensi per barile, unità di riferimento di cui abbiamo già avuto modo di parlare in apertura.

Quotazione petrolio: cosa la influenza ?

La quotazione del petrolio, al pari di ogni altro titolo azionario all’interno delle borse mondiali, subisce fluttuazioni dovute a molteplici variabili.

Tra queste, le principali cause sono le seguenti:

  • il valore del dollaro USA sul mercato finanziario, che influenza direttamente il prezzo di ogni singolo barile di petrolio grezzo: infatti la svalutazione della moneta con cui si paga un barile di petrolio deprezza di conseguenza il combustibile stesso;
  • la quantità di petrolio prodotta e immessa sul mercato mondiale dall’OPEC, ossia l’Organizzazione dei Paesi Esportatori di Petrolio, la quale è conseguenza diretta di un innalzamento delle quotazioni in caso di scarsità di materia prima; qualora invece vi fosse abbondanza di materia prima offerta, il prezzo del petrolio scenderebbe in base alla legge di mercato;
  • fattori politici ed economici internazionali, come ad esempio avvicendamenti di potere, crisi di governo, guerre e altre vicende che possono causare oscillazioni all’interno delle borse di riferimento.

L’unione di queste 3 variabili determina le variazioni quotidiana della quotazione petrolio, che a sua volta è diretta conseguenza dell’aumento dei costi dell’energia e di altre materie prime e servizi direttamente connessi all’impiego del combustibile.