Alla scoperta di Carta Hype

0
544

Carta Hype è una prepagata munita di codice Iban che mette a disposizione di chi la utilizza tutta la comodità della tecnologia, visto che può essere attivata nel giro di pochi minuti online, semplicemente con un selfie. Conveniente sul piano economico, non comporta alcuna spesa di apertura, così come non ci sono spese di gestione: insomma, averla e utilizzarla non costa niente. La praticità e la rapidità di gestione sono altri due punti di forza di grande rilievo: con la procedura online, infatti, non è necessario compilare documenti né spedire contratti, proprio perché è sufficiente un selfie per garantire la verifica della propria identità.

Un altro elemento interessante, per Carta Hype, va individuato nel fatto che è disponibile anche per gli adolescenti: la si può attivare dai dodici anni in su, ovviamente sotto il controllo dei genitori. Ecco perché mamme e papà che intendono assicurare una certa indipendenza economica ai propri figli senza costringerli ad andare in giro con i contanti possono fare sicuro affidamento su questa prepagata, che funziona a tutti gli effetti come una carta conto. Che cosa significa? Che attraverso questo prodotto è possibile perfino ricevere lo stipendio, proprio come accade su un conto corrente tradizionale, e più in generale ottenere pagamenti di qualsiasi tipo: il codice Iban si rivela estremamente comodo. Per altro, i bonifici sono gratuiti: ogni volta che se ne ha la necessità, è possibile inviare a uno dei propri contatti l’importo in denaro voluto, senza spese aggiuntive.

A proposito di Carta Hype opinioni e recensioni che si possono leggere sul web tendono a mettere in evidenza la facilità di utilizzo e la comodità di questo strumento: il saldo e tutti i movimenti possono essere controllati attraverso una app per smartphone, che consente anche di eseguire tutte le altre operazioni, dalla spedizione alla ricezione di denaro.

Ma chi fornisce Carta Hype? A emanare questa carta Mastercard è un istituto di provata affidabilità come Banca Sella, che consente di gestirla con qualsiasi smartphone, a prescindere che si abbia a che fare con un sistema operativo Android, iOS o Windows. La presenza del chip NFC è sinonimo di velocità e di comodità, in quanto offre l’opportunità di procedere a pagamenti rapidi in circa 80mila negozi distribuiti in ogni angolo del nostro Paese. Per ricaricare la carta si può sfruttare uno sportello Bancomat aderente al circuito QuiMultiBanca: una volta selezionata la voce relativa alle ricariche, è sufficiente digitare il Pin, specificare il numero della carta, scegliere il taglio e fornire la conferma.

Per quel che concerne l’attivazione, invece, si può decidere se usare il computer o lo smartphone: una volta compilato il modulo contenente i dati anagrafici, è necessario scattare una foto alla propria carta di identità o alla propria patente. Dopo non più di trenta minuti dalla richiesta, la carta sarà attivata, e una volta associata a un Iban potrà essere utilizzata come si vuole: non solo per inviare bonifici, ma anche per ricaricare il credito del telefono cellulare, per fare shopping online o per ricevere delle somme in denaro dai propri contatti.