Codice tributo 3944: l’identificativo della Tari sul modello F24

0
134
tributo-3944

Compilare il proprio F24 per i pagamenti dei tributi e delle tasse a volte comporta il doversi districare tra vari codici di riferimento di cui spesso si ignorava l’esistenza, ma che diventano di fondamentale importanza per l’esito finale del pagamento.

Uno di questi è il codice tributo 3944, che fa riferimento alla TARI, ossia la tassa sui rifiuti, di cui cercheremo di parlare più approfonditamente nei paragrafi seguenti.

Quale significato ha la voce “tributo 3944” all’interno dell’F24?

In base alla Risoluzione 45/E del 24 aprile 2014, i vecchi codici per il pagamento delle tasse sui rifiuti sono stati modificati: infatti la vecchia Tares, ora trasformatasi in TARI, è stata identificata col codice tributo 39344, il quale viene utilizzato dall’Agenzia delle Entrate per identificare l’ammontare e la tipologia del pagamento da parte dei contribuenti.

In altre parole, all’interno di un modulo F24 la nuova TARI sarà identificata dal sistema del Fisco con più rapidità facilità, evitando di creare fraintendimenti che vanno a scapito del cittadino stesso.

Ma cerchiamo di capire meglio cos’è la TARI e come si procede al suo pagamento.

La TARI: modalità di pagamento e parametri da tenere in considerazione

L’acronimo TARI sta per Tassa Rifiuti e identifica il tributo che ogni cittadino  tenuto a versare  per poter usufruire della raccolta, del recupero e dello smaltimento dei rifiuti stessi che ognuno di noi produce ogni anno.

A determinare la quota di TARI dovuta saranno sia i metri quadrati dell’abitazione in cui viviamo, sia il numero di componenti del nostro nucleo familiare, oltre alle aliquote discrezionali applicate dai vari comuni in maniera autonoma: infatti queste variano da un minimo a un massimo, e ognuna delle amministrazioni sceglie la tariffa più giusta in base alle proprie esigenze erariali.

Il pagamento della TARI di norma avviene in due tranche, ossia il saldo e l’acconto, da pagare attraverso la compilazione di bollettini precompilati, oppure mediante il già citato modello F24, che riporta al suo interno diversi numeri identificativi, a seconda del contribuente.

Il codice tributo 3944 è appunto quello riferito alla TARI, che in fase di pagamento e di controllo viene utilizzato dai terminali elettronici per identificare l’avvenuto versamento.

Come viene utilizzato il codice tributo 3944?

Il codice tributo 3944 viene apposto dall’utente, oppure dal commercialista a cui questo si rivolge, attraverso la compilazione del modello F24 per il pagamento delle imposte; come già evidenziato, la TARI può essere versta in due soluzioni, oppure in un’unica rata, a discrezione del contribuente.

In questo modo si semplifica sia la fase di versamento che di controllo del pagamento: infatti l’F24 può essere tranquillamente pagato via home banking, oppure recandosi presso il proprio sportello bancario con la copia cartacea del suddetto.

In alternativa, come abbiamo già avuto modo di sottolineare, si possono richieder egli appositi bollettini di versamento che ogni amministrazione comunale rilascia ai propri cittadini, i quali non recano su di essi il codice tributo 3944, in quanto non seguono la catalogazione semplificata tipica del modello F24.