Controllo bollo auto: come effettuare il controllo correttamente

0
613
Controllo-bollo-auto

Il bollo auto negli anni si  trasformato da tassa di circolazione a imposta di proprietà connessa al possedimento di un autoveicolo.

Il suo pagamento è annuale, e spesso – specie se si possiedono una  più automobili, o comunque un certo numero di veicoli professionali legati all’attività che svolgete – si tende a confondere questo tipo di pagamento con le altre tasse da versare nel corso delle scadente.

Per questo esistono due principali tipologie di metodi per il controllo del bollo auto utilizzabili direttamente online, di cui parleremo in maniera approfondita nei paragrafi che seguono.

Controllo bollo auto sul sito dell’Agenzia delle Entrate

Il primo portale da consultare per poter effettuare il di controllo bollo auto è quello dell’Agenzia delle Entrate, il quale è disponibile 7 giorni su 7 negli dalle 7:00 alle 24:00.

Questo particolare servizio tuttavia non è disponibile in tutte le regioni italiane: infatti l’Agenzia statale è responsabile delle riscossioni del bollo auto solo in Friuli Venezia Giulia, Sardegna e Sicilia, oltre che nelle Marche e in Valle D’Aosta.

Una volta entrati nel portare vi basterà cercare la sezione “servizi online”, per poi successivamente  cliccare sulla dicitura “servizi fiscali”, e finalmente selezionare la voce “calcolo del bollo e controllo dei pagamenti effettuati” che compare nel menù.

Vi si aprirà quindi una pagina in cui dovrete inserire i seguenti parametri, al fine di svolgere un controllo bollo auto accurato e preciso:

  • la targa del veicolo per cui effettuate la ricerca;
  • la regione di residenza dell’intestatario dell’auto;
  • la categoria del veicolo in questione;
  • l’anno di pagamento che intendete verificare (infatti si possono controllare anche i pagamenti riguardanti anni a dietro).

Una volta compilate le voci di ricerca, vi basterà cliccare su “visualizza pagamenti” per controllare se avete o meno pagato il bollo per la vostra vettura.

Il portale online dell’Aci: un metodo valido in tutta Italia

Un portale di controllo bollo auto che invece risulta essere accessibile da tutte le regioni italiane è invece quello dell’Aci, ossia l’Automobile Club D’Italia, un’associazione che raccoglie un database con tutti i veicoli circolanti nel nostro territorio per cui è necessario il pagamento della tassa in questione.

Vi basterà  cercare la sezione apposita del sito, e anche in questo caso dovrete inserire i dati del veicolo da controllare e del relativo intestatario.

Altre voci di ricerca da completare sono le seguenti:

  • regione di residenza dell’intestatario dell’auto;
  • tipologia specifica di veicolo;
  • relativa targa;
  • tipologia di pagamento.

Una volta completato il modulo di ricerca cliccherete sul pulsante “calcola”, e in caso di corretta compilazione il database vi darà accesso alle informazioni riguardanti il vostro veicolo, in modo tale da effettuar e controllo bollo auto rapido ed efficace.

Unica eventualità per la quale il sistema Aci può non registrare alcuna traccia della vostra vettura è l’acquisto di recente di un veicolo nuovo, per il quale non è stata ancora versata la tassa di proprietà.

In questo caso, una volta recatisi presso il punto Aci più vicino per il versamento del primo bollo auto, il sistema si aggiornerà in modo automatico, includendo l’auto in questione nel database.