Credit score e PFN determinanti nell’analisi dello stato di salute dell’impresa

0
258

Tensioni sui mercati finanziari, crisi sul mercato delle materie prime, crescita dei prezzi nel settore energetico e aumento dei tassi di inflazione. Lo scenario nel quale sono costrette a muoversi le aziende negli ultimi mesi non è affatto rassicurante. Del resto l’economia globale viene fuori da due anni di pandemia, di chiusure e restrizioni che hanno messo a dura prova la tenuta dell’economia reale.

E nonostante il massiccio intervento dei Governi nell’economia, sono sempre di più le aziende che fanno ricorso al credito per fronteggiare il particolare momento che viviamo. Come se non bastasse entra in vigore nel nostro Paese il Codice della Crisi d’Impresa: i nuovi obblighi normativi impongono alle aziende, anche di piccole dimensioni, di monitorare costantemente indicatori di solvibilità e solidità ormai fondamentali.

Le aziende dovranno, fra l’altro, monitorare costantemente anche i principali parametri di rischio e, in particolare, dovranno concentrarsi non solo sulla solidità patrimoniale ma soprattutto sulla posizione finanziaria netta, sul credit score e sulla solvibilità a breve termine.

Un aiuto, non di poco conto, arriva dalla Guida al Monitoraggio della Salute d’Impresa, redatta da TeamSystem a cura di Fabio Politelli e Cecilia Callegari. Una guida che consente di accendere i riflettori sui principali parametri che le aziende, anche grazie agli strumenti digitali, dovranno monitorare costantemente. Tra questi spiccano soprattutto indicatori in grado di rendere l’idea sullo stato di salute finanziaria dell’impresa e, quindi, sulla sua capacità di far fronte agli impegni a breve termine. Parliamo della posizione finanziaria netta e dell’analisi dei flussi di cassa, della capacità di incassare regolarmente le fatture, del merito creditizio, dell’affidabilità creditizia e del capitale circolante.

La guida ci aiuta, in sostanza, a concentrarci su una differenza sostanziale. Fin troppo spesso siamo abituati a valutare le aziende per il tramite di Stato Patrimoniale e Conto Economico. L’immagine che ne traiamo, però, potrebbe risultare fuorviante: un’azienda, per quanto solida dal punto di vista patrimoniale potrebbe risultare insolvente nel breve termine. Ed ecco quindi che il monitoraggio degli indicatori, possibile anche con strumenti come il software in cloud TeamSystem Check Up Impresa, ci consente di valutare, per tempo, il reale stato di salute dell’azienda.